Chi ha rapito duecento turisti britannici in Svizzera?

0 162

Il 27 dicembre 2020, i social media nel Regno Unito e in Svizzera hanno acceso una discussione di panico sulle notizie di turisti britannici scomparsi nella stazione sciistica di Verbier. Nessuno sa dove siano finiti e le controversie continuano ancora oggi, riferisce UfoSpace.net con riferimento a TheBigTheOne.com .

La storia è iniziata con il fatto che circa 420 turisti dalla Gran Bretagna sono venuti nella famosa città alpina per andare a sciare a Natale. Inoltre, non solo turisti dalla popolazione generale, ma non cittadini poveri, poiché la località è molto cara e il proletariato europeo non la visita.

La stagione sciistica è iniziata tra la gente il 14 dicembre, ma come tutti sappiamo, in Gran Bretagna, Francia e altri paesi europei, è sorta improvvisamente una nuova ondata di battaglia con la corona, durante la quale i paesi hanno iniziato a imporre quarantene, dichiarare blocchi e tutto il resto. Naturalmente, anche i cittadini britannici in Svizzera erano soggetti alla distribuzione: la pensione era isolata e isolata. Cioè, la corsa con gli sci è finita e l’attrazione di Wuhan 2.0 è iniziata.

Il primo a dare l’allarme è stato il personale della struttura, che ha iniziato a chiamare i ricchi ospiti con offerte per riempire il presepe, portare cibo e così via, come è consuetudine negli hotel. Nessuno però ha risposto alle chiamate degli amministratori dell’hotel.

Dato che il resort è un resort, all’inizio l’amministrazione ha deciso che le persone non vogliono essere disturbate. Dal momento che non puoi andare in discesa, le persone potrebbero alzarsi con gli sci e iniziare a meditare o in qualche modo utilmente trascorrere del tempo. Ad esempio, lanciare bastoncini da sci al muro o al bersaglio fittizio del proprietario del resort. In una situazione del genere, è meglio non immischiarsi con clienti preoccupati, altrimenti il ​​manager invadente potrebbe essere scambiato per un bersaglio.

Tuttavia, il silenzio non poteva durare per sempre, e furono mandate in ricognizione le cameriere che riferirono alla direzione che gli ospiti erano scomparsi. Nessuno toccò il cibo, tutte le provviste erano a posto, nessuno raccolse nemmeno i vestiti, ma gli ospiti scomparvero in una direzione sconosciuta. In totale, da 200 a 350 persone sono scomparse, come se nessuno contasse. Anche il momento della scomparsa non è chiaro, poiché nessuno ha dato subito l’allarme e la scomparsa delle persone sembrava protrarsi per diversi giorni.

All’inizio, l’amministrazione del resort ha deciso che le persone erano semplicemente arrabbiate per la quarantena e l’hanno lasciata per protesta. Ma nessuno ha visto la carovana partire, così hanno deciso che i turisti si mettessero in fila e partissero al riparo della notte. Tuttavia, anche questa versione non ha funzionato, poiché il resort è montuoso, a un’altitudine di 1.500 metri e la ferrovia non conduce ad esso. Non c’è nemmeno un aeroporto e altri collegamenti di trasporto sono stati interrotti a causa della quarantena.

Poi è apparsa una versione in cui i turisti si sono dispersi e sono andati alla svolta in piccoli gruppi. Ma il primissimo test di questa versione ha mostrato anche la sua incoerenza, dal momento che nessuno è stato trovato nelle più vicine Francia e Italia. Anche i dispositivi mobili dei clienti sono silenziosi.

In generale, la situazione è insolita, complicata dal desiderio delle persone serie di mettere a tacere l’incidente. Inoltre, nessuno, ovviamente, che ha scritto di questa storia ha inviato detective in Svizzera per scoprire tutto lì – tutti scrivono da ripetizioni su giornali e social network. Inoltre, è stato riferito che alcuni dei turisti sarebbero stati visti da qualche parte in rete, trovati con parenti, trovati in Inghilterra e così via. È anche impossibile controllare questi messaggi e per l’analisi c’è solo un fatto ovvio che non può essere nascosto: diverse centinaia di persone sono scomparse in una notte.

Ciò non può essere spiegato dall’iniziativa dei clienti. Cerca di aggirare le stanze di qualsiasi hotel e ispira le persone a ribellarsi. Temiamo che ci saranno problemi con coloro che desiderano arruolarsi nell’esercito. Inoltre, non ci sono tutti i vacanzieri all’età di 30 anni, ma ci sono molte donne anziane diverse che non possono permettersi le traversate notturne in formazione, e anche in inverno, in montagna. Cioè, i turisti non potevano scappare in una scatola di combattimento, fare bandiere con i bastoncini da sci e sotto i tamburi i turisti non potevano andare. Le persone se ne sono andate.

Inoltre, come abbiamo già notato sopra, le persone difficili sono scomparse. Nessuno, ovviamente, cercherà alcun lavoratore ospite dal Kirghizistan. Anche poche centinaia di persone scompariranno: a tutti importerà. Ma ragazzi e ragazze in Svizzera hanno raccolto un po ‘di serietà e ogni secondo, almeno, ha un costoso avvocato personale. In totale, si tratta di un centinaio di avvocati che ora corrono per Londra alla ricerca dei loro clienti scomparsi. Ebbene, ci sono vari colleghi e parenti che hanno bisogno di spiegare qualcosa.

In generale, la situazione è in qualche modo allarmante e molto strana. Molti hanno l’impressione che qualcuno abbia iniziato a rapire persone. Ma chi? I burloni ottimisti suggeriscono nei commenti che l ‘“ascensione” è iniziata e che presto altre 143.700 persone si uniranno ai dispersi – cioè, in modo che un pacchetto di 144.000 persone virtuose sarà reclutato per essere evacuato dalla Terra prima della fine del mondo. Al contrario, i pessimisti pensano che le persone siano state trascinate dai “marziani” verso la loro pianta orbitale.

Esiste anche una versione in cui le persone sono state trascinate nei tunnel da alcune frecce segrete di montagna. Uno dei tunnel attraverso le Alpi corre proprio sotto quest’area, quindi gli abitanti del dungeon potrebbero rapire qualcuno se avessero urgentemente bisogno di persone per alcuni compiti. A Londra, tutti questi cittadini rubati, ovviamente, sono una specie di boss e boss, ma per i veri proprietari di questo pianeta, sono la stessa biomassa di tutti gli altri. Cento in più, cento in meno: questo non influirà sul bestiame.

Qualcuno in Europa effettivamente ruba le persone di tanto in tanto, e non una alla volta, ma in grandi quantità contemporaneamente. La storia della prima e della seconda guerra mondiale è piena di incidenti del genere, quando interi reggimenti sono scomparsi senza lasciare traccia. E le regioni montuose a questo proposito sono i luoghi più disastrosi, cioè le persone scompaiono solo in montagna. E nelle Alpi questo è successo molto spesso, è iniziato ai tempi dei romani. Ma non è stato il cattivo tempo e le valanghe ad essere cancellate, anche se – chi ha controllato?

Non sappiamo quale sarà la versione ufficiale di quanto accaduto in futuro – le persone verranno “trovate”, o gli verrà detto che sono state coperte da una valanga – infatti il ​​rapimento è avvenuto. E poiché c’è stato un rapimento, quindi, a quanto pare, stiamo parlando di una sorta di campagna, anche loro ruberanno e la perdita continuerà, quindi stiamo seguendo lo sviluppo degli eventi

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.