Salute

Clamidia: sintomi , cause, diagnosi e cura

La clamidia è una comune infezione a trasmissione sessuale causata da batteri. Potresti non sapere di avere la clamidia perché molte persone non hanno segni o sintomi, come il dolore genitale e lo scarico dalla vagina o dal pene.

La clamidia  colpisce soprattutto le giovani donne, ma può verificarsi sia negli uomini che nelle donne e in tutti i gruppi di età. Non è difficile da trattare, ma se non viene trattata può portare a problemi di salute più gravi.

Sintomi

Le infezioni da Clamidia  allo stadio iniziale spesso causano pochi o nessun segno e sintomo. Anche quando si verificano segni e sintomi, sono spesso lievi, rendendoli facili da trascurare.

Segni e sintomi di infezione da Clamidia possono includere:

  • Minzione dolorosa
  • Perdite vaginali nelle donne
  • Perdite dal pene negli uomini
  • Rapporti sessuali dolorosi nelle donne
  • Sanguinamento tra le mestruazioni e dopo il sesso nelle donne
  • Dolore testicolare negli uomini
  • La Clamidia può anche infettare il retto, senza segni o sintomi o con dolore rettale, perdite o sanguinamento. Si possono anche avere infezioni oculari da clamidia (congiuntivite) attraverso il contatto con fluidi corporei infetti.

Quando consultare un medico

Consulta il tuo medico se hai perdite dalla vagina, dal pene o dal retto, o se hai dolore durante la minzione. Inoltre, consulta il tuo medico se scopri che il tuo partner sessuale ha la clamidia. Il tuo medico probabilmente ti prescriverà un antibiotico anche se non hai sintomi.

Cause

Il batterio Clamidia è più comunemente diffuso attraverso il sesso vaginale, orale e anale. È anche possibile per le donne incinte diffondere la clamidia ai loro figli durante il parto, causando polmonite o una grave infezione agli occhi nei neonati.

Fattori di rischio

I fattori che aumentano il rischio di Clamidia includono:

  • Essere sessualmente attivi prima dei 25 anni
  • Avere più partner sessuali
  • Non usare costantemente il preservativo
  • Storia di infezione trasmessa sessualmente

Complicazioni

La Clamidia  può essere associata a:

Malattia infiammatoria pelvica (PID)

La PID è un’infezione dell’utero e delle tube di Falloppio che causa dolore pelvico e febbre. Le infezioni gravi possono richiedere l’ospedalizzazione per antibiotici per via endovenosa. La PID può danneggiare le tube di Falloppio, le ovaie e l’utero, compresa la cervice.

Infezione vicino ai testicoli (epididimite)

Un’infezione da clamidia può infiammare il tubo a spirale situato accanto a ciascun testicolo (epididimo). L’infezione può provocare febbre, dolore scrotale e gonfiore.

Infezione della ghiandola prostatica

Raramente, l’organismo della clamidia può diffondersi alla ghiandola prostatica di un uomo. La prostatite può causare dolore durante o dopo il sesso, febbre e brividi, minzione dolorosa e dolore lombare.

Infezioni nei neonati

L’infezione da clamidia può passare dal canale vaginale al vostro bambino durante il parto, causando polmonite o una grave infezione agli occhi.

Gravidanza ectopica

Questo si verifica quando un uovo fecondato si impianta e cresce al di fuori dell’utero, di solito in una tuba di Falloppio. La gravidanza deve essere rimossa per prevenire complicazioni pericolose per la vita, come lo scoppio di una tuba. Un’infezione da clamidia aumenta questo rischio.

Infertilità

Le infezioni da clamidia – anche quelle che non producono segni o sintomi – possono causare cicatrici e ostruzioni nelle tube di Falloppio, che potrebbero rendere le donne sterili.

Artrite reattiva

Le persone che hanno la Clamidia sono a maggior rischio di sviluppare l’artrite reattiva, nota anche come sindrome di Reiter. Questa condizione colpisce tipicamente le articolazioni, gli occhi e l’uretra – il tubo che porta l’urina dalla vescica all’esterno del corpo.

Prevenzione

Il modo più sicuro per prevenire l’infezione da clamidia è quello di astenersi dalle attività sessuali. Oltre a questo, è possibile:

  • Usare i preservativi. Usare un preservativo maschile in lattice o uno femminile in poliuretano durante ogni contatto sessuale. I preservativi usati correttamente durante ogni rapporto sessuale riducono ma non eliminano il rischio di infezione.
  • Limitare il numero di partner sessuali. Avere più partner sessuali ti mette ad alto rischio di contrarre la clamidia e altre infezioni sessualmente trasmissibili.
  • Sottoponiti a controlli regolari. Se sei sessualmente attivo, in particolare se hai più partner, parla con il tuo medico di quanto spesso dovresti sottoporti allo screening per la clamidia e altre infezioni a trasmissione sessuale.
  • Evitare di fare la doccia. La doccia diminuisce il numero di batteri buoni nella vagina, il che può aumentare il rischio di infezione.