Utilità

Come utilizzare il diffusore di oli essenziali ad ultrasuoni

I diffusori di oli essenziali sono dispositivi elettrici che trasformano gli oli aromatici in nebbie diffuse che riempiono la stanza di un aroma fragrante.

Hanno molti benefici, dal migliorare l’atmosfera con profumi piacevoli all’aiutare a sollevare l’umore e incoraggiare il rilassamento.

Ci sono diversi metodi di diffusione e di miscelazione degli oli, quindi imparare il modo sicuro e corretto di diffondere vi aiuterà a ottenere il massimo dai vostri oli.

Avete notato un aumento di tutto ciò che riguarda gli oli essenziali? Questa tendenza super-lenitiva dell’aromaterapia sembra essere ovunque, e noi viviamo per questo. Se hai contribuito a questo interesse in rapida crescita, probabilmente sei già un professionista dell’aromaterapia. Ma se sei un principiante in cerca di suggerimenti e trucchi incredibili per la padronanza della diffusione, questa è la guida che fa per te.

È interessante notare che, anche se sembra che li vediamo improvvisamente ovunque, gli oli essenziali e la diffusione dell’olio non sono affatto concetti moderni. Infatti, sono stati usati per migliaia di anni in cerimonie religiose, guarigione e altro. Oggi, gli oli essenziali dall’odore sognante sono più spesso diffusi per incoraggiare la calma e la riduzione dello stress, ma ci sono così tante ragioni per cui dovresti pensare di integrarli nella tua routine.

I BENEFICI DI UN DIFFUSORE DI OLI ESSENZIALI

Allora perché questi oli sono rimasti popolari per migliaia di anni? La risposta è complessa, ma si riduce alla convinzione che respirare certi aromi può portare a un miglioramento della salute mentale e fisica. Anche se non ci sono prove che l’aromaterapia possa curare qualcosa, non c’è dubbio che possa aiutarvi a sprofondare in un certo stato d’animo e portarvi in un posto completamente nuovo. Qui ci sono alcuni dei principali benefici dei diffusori di olio essenziale da considerare prima di investire nel vostro primo diffusore di olio essenziale ad ultrasuoni.

Aumenta l’umore – Anche se c’è molta disinformazione sugli oli essenziali e la salute mentale, un beneficio scientificamente provato è che possono aiutare a farvi sentire felici. Infatti, uno studio condotto presso la Ohio State University ha dimostrato che l’olio di limone ha il potere di sollevare l’umore dei partecipanti allo studio. Quindi la prossima volta che ti senti un po’ triste, vai avanti e tira fuori qualcosa di limone.

Aiuta a creare un ambiente rilassante – Come gli oli essenziali possono farvi sentire allegri, così anche possono aiutarvi a sprofondare in uno stato di profondo rilassamento e forse anche a dormire meglio. Gli oli di lavanda, rosa, bergamotto, arancia, camomilla e incenso sono stati a lungo utilizzati per i loro effetti tranquillanti. Prova la nostra miscela di oli essenziali di arancia e bergamotto se stai cercando di rilassarti completamente.

Funge da umidificatore – Uno dei motivi per cui molti aromaterapeuti preferiscono la diffusione a ultrasuoni (che utilizza l’elettricità per alimentare sottili vibrazioni, che agitano l’acqua e innescano la dispersione degli oli) è perché aiutano a introdurre nell’aria un’umidità profumata, rendendoli straordinari per l’uso in stanze secche e con aria condizionata o quando ci si sente poco bene in inverno.

Rende la stanza profumata senza una fiamma: non fraintendeteci, siamo ossessionati dalle candele (è una cosa nostra). Ma ci rendiamo conto che non tutti si sentono a proprio agio ad avere una fiamma aperta in casa, soprattutto quando ci sono animali domestici e piccoli in giro. Ma tutti amano le cose che hanno un buon odore, quindi i diffusori sono una grande alternativa. Il diffusore a ultrasuoni è anche superiore ad altri tipi di diffusori perché ha una manutenzione relativamente bassa ed è facile da pulire.

Preserva la qualità dell’olio – A differenza di altri tipi di diffusione, i moderni diffusori a ultrasuoni sono unici in quanto aiutano a preservare la struttura chimica originale degli oli. Altri stili riscaldano – e a volte anche bruciano – le molecole di olio, il che può distruggere la struttura e renderle meno fragranti.

Ti porta da tutt’altra parte – Quando bruci quella miscela di oli essenziali per le vacanze, sarai automaticamente trasportato a casa di tua nonna il giorno di Natale, con i biscotti di zucchero e tutto il resto. Tirate fuori la miscela di oli per il cottage sulla spiaggia e sprofondate nei vividi ricordi delle estati dell’infanzia. Gli aromi hanno l’incredibile potere di essere in grado di far riemergere il vostro intero catalogo di sentimenti, quindi sono ideali per tutti voi tipi nostalgici e reminiscenti là fuori.

COME USARE UN DIFFUSORE DI OLI ESSENZIALI

Chiaramente, ci sono tonnellate di ottime ragioni per investire in un diffusore di oli essenziali di alta qualità e una scorta di profumi che aumentano l’umore, ma potresti ancora sentirti confuso su come funziona esattamente il diffusore o su come iniziare. Un diffusore di olio ad ultrasuoni si collega al muro con una presa elettrica standard, che fa vibrare un disco di ceramica all’interno. Questa vibrazione scompone gli oli essenziali in minuscole particelle, che vengono poi mescolate con l’acqua e disperse nell’aria come nebbia aromatica.

Può sembrare un po’ complicato, ma non preoccupatevi. Un buon diffusore di oli essenziali farà tutto questo lavoro per voi, con un setup e uno sforzo minimo da parte vostra. In generale, la maggior parte dei diffusori di oli essenziali ad ultrasuoni funziona allo stesso modo. Ecco come usarne uno.

  1. Impostare – Prima di tutto: impostare! Dovrai posizionare il tuo diffusore da qualche parte nelle immediate vicinanze di una presa di corrente. Ti consigliamo di posizionarlo in salotto, in camera da letto o in qualsiasi altro luogo in cui ti piace rilassarti. Posiziona il diffusore su un tavolino o un comodino, preferibilmente su un vassoio, ad almeno un metro dal pavimento. Questo aiuterà a garantire che l’umidità sia distribuita correttamente nell’aria.
  2. Riempire il serbatoio: poiché il diffusore si basa sull’acqua per creare una nebbia dall’odore gradevole, è necessario riempirlo d’acqua regolarmente. Il nostro diffusore ha una linea di riempimento chiaramente contrassegnata in modo da sapere sempre esattamente quanta acqua usare. Si consiglia di evitare la normale acqua di rubinetto perché può causare l’accumulo di minerali all’interno del diffusore, compromettendo la sua capacità di funzionare correttamente nel tempo. La cosa migliore è usare acqua filtrata nel diffusore.
  3. Aggiungere gli oli – Ora la parte divertente, aggiungere gli oli! Per prima cosa, rimuovete i coperchi di tutti i vostri oli e date loro una bella sniffata. Scherzo! Questa parte è totalmente facoltativa. Aggiungete tutte le gocce di olio che desiderate. In genere si desidera aggiungere da tre a quindici gocce per un diffusore da 100 millilitri, a seconda della forza, ma non abbiate paura di sperimentare fino a trovare la quantità perfetta. Vuoi miscelare due o tre oli? Dai un’occhiata ai consigli di miscelazione qui sotto!
  4. Regolare le impostazioni: il bello dei moderni diffusori di oli essenziali è che possono essere adattati a una vasta gamma di preferenze. Per esempio, il nostro diffusore di aromi a ultrasuoni ha due modalità di spruzzo selezionabili: un impulso o un flusso costante. Ha anche una luce LED che fornisce un’illuminazione morbida e può funzionare come una luce notturna, se lo si desidera. Anche in questo caso, trovare le impostazioni ideali può richiedere un po’ di sperimentazione, ma ne vale la pena quando si arriva a quelle giuste.

COME MISCELARE GLI OLI ESSENZIALI

Ok, ora la parte che ti farà sentire come un aromaterapeuta professionista con anni di esperienza, anche se questa è la tua prima bottiglia. Per diffondere come un esperto, si sta andando a voler imparare una cosa o due circa la miscelazione in modo da trovare il giusto aroma per ogni situazione e ambiente.

Come si miscelano gli oli essenziali, vi chiederete? Beh, è una specie di arte, che richiede un sacco di tentativi ed errori. Ma è sicuramente uno che si vuole imparare a padroneggiare, soprattutto se si desidera creare profumi completamente personalizzati che giocano nella vostra vibrazione preferita. Forse vuoi una miscela di oli essenziali di cannella, caffè e chiodi di garofano per riscaldarti al mattino o vuoi progettare la tua miscela di oli essenziali per un odore pulito quando stai facendo le faccende il sabato mattina.

Per iniziare, investite in una collezione di oli essenziali puri che potete mescolare per creare aromi unici (a volte chiamati sinergie o miscele). Scegliete profumi che si completano l’un l’altro in termini di qualità del profumo e la sensazione che suscita – per esempio, se state andando per qualcosa di calmante, non accoppiate la camomilla calmante con il limone edificante. Ci sono molte ricette di oli essenziali facilmente disponibili che troverete online.

Ogni miscela dovrebbe avere forti note di testa, centrali e di base per creare un equilibrio armonioso e ben arrotondato.

Le note di testa sono la prima cosa che sentirete, ma di solito sono le più leggere delle tre e quelle che scompaiono più velocemente. Le note di testa più comuni includono il limone, il bergamotto e altri agrumi così come le erbe come la salvia e la lavanda.

Le note di mezzo o “note di cuore” sono la seconda cosa che sentirete. Queste note sono generalmente caratterizzate dal loro profumo più pastoso e morbido. Alcune note di mezzo comuni includono fiori come la rosa e la lavanda e spezie come il pepe nero.

Le note di base sono l’ultima cosa che sentirete all’interno della vostra miscela. Mescolandosi con le note centrali, le note di base creano il profumo primario della sinergia. Alcune note di base comuni includono profumi di terra come legno di cedro, muschio, ambra e patchouli.

Poiché non sono destinati all’uso diretto sulla pelle, queste miscele di oli non richiedono l’aggiunta di un olio vettore, e puoi semplicemente lasciarli cadere direttamente nel pozzo dell’olio nel tuo diffusore o mescolarli in anticipo. Se non sei particolarmente entusiasta di creare i tuoi intrugli da zero, non preoccuparti. Ci sono molte opzioni di oli essenziali pre-miscelati che funzioneranno meravigliosamente nel vostro diffusore per l’aromaterapia.

COME PULIRE IL DIFFUSORE

Ultimo ma non meno importante, un po’ di manutenzione leggera. Raccomandiamo di dare una bella ripulita al tuo diffusore di aromi dopo ogni cinque o sei utilizzi. Questo aiuterà a garantire che ogni singola goccia pura o miscelata che userai avrà esattamente l’odore previsto, senza alcuna indicazione di profumi precedenti che hai “bruciato”. Aiuterà anche a mantenere il vostro diffusore a lavorare al meglio più a lungo.

Per pulire, assicurati di spegnere completamente e staccare la spina del diffusore prima di iniziare. Pulisci il serbatoio dell’olio con un panno di cotone umido, assicurandoti di prendere ogni goccia. Se vedete dei residui, potete usare un batuffolo di cotone immerso nell’alcool per eliminare l’accumulo. Risciacqua il serbatoio e lascialo asciugare completamente prima di usarlo di nuovo.