Curiosità

Fotocamera usa e getta, come funziona?

Fotocamere usa e getta

Le fotocamere usa e getta hanno un’interfaccia semplificata e meno funzioni rispetto a quelle riutilizzabili.

Una macchina fotografica usa e getta, chiamata anche macchina fotografica monouso, è destinata ad essere usata per un solo rullino di pellicola.

Anche se questo tipo di macchina fotografica ha le stesse parti di base delle altre macchine fotografiche a pellicola, compresi l’otturatore e l’obiettivo, l’alloggiamento della macchina fotografica usa e getta viene eliminato quando la pellicola viene elaborata. Le fotocamere usa e getta hanno anche un’interfaccia semplificata e meno funzioni rispetto alle fotocamere riutilizzabili.

Come funziona una macchina fotografica usa e getta

Una macchina fotografica usa e getta o monouso viene venduta con un rotolo di pellicola già caricato. L’utente fa avanzare manualmente la pellicola avvolgendo un ingranaggio nella parte superiore della macchina fotografica ogni volta che viene scattata una foto. Per scattare una foto, l’utente guarda attraverso un mirino e poi preme un pulsante che apre l’otturatore e fa entrare la luce attraverso l’obiettivo per catturare un’immagine sulla pellicola della fotocamera. Con la maggior parte delle macchine fotografiche usa e getta, non c’è una funzione di auto-avvolgimento, e il film deve essere fatto avanzare avvolgendolo prima di poter scattare un’altra foto.

Alcune fotocamere usa e getta sono dotate di un flash. A differenza delle fotocamere avanzate, il flash di una fotocamera usa e getta non può rilevare se è necessario in base alle condizioni di luce. Invece, si accende il flash manualmente prima di scattare una foto. Lampeggia sempre quando è acceso, indipendentemente dalla luce disponibile.

Fotocamere digitali usa e getta

Le fotocamere digitali usa e getta sono disponibili dagli anni 2000, anche se non sono usate ampiamente come le versioni a pellicola. Offrono alcuni dei vantaggi delle fotocamere digitali, come uno schermo LCD dove è possibile rivedere e cancellare le foto e un flash automatico incorporato. L’aspetto negativo è che devi ancora portare una fotocamera digitale usa e getta a un processore di pellicole per avere delle stampe o un DVD con le versioni digitali delle tue foto.

Non c’è modo di scaricare direttamente le immagini su un computer o un altro dispositivo. Anche se le macchine fotografiche digitali usa e getta sono relativamente poco costose, potresti essere in grado di trovare una macchina fotografica digitale riutilizzabile poco costosa per quasi lo stesso prezzo. Allora non avrai bisogno dei servizi di un elaboratore di pellicole per scaricare le tue foto dalla macchina fotografica.

Nascita delle fotocamere usa e getta

Una macchina fotografica usa e getta simile a quelle in uso ora è stata introdotta per la prima volta da Fujifilm a metà degli anni ’80 con l’obiettivo di rendere facile per chiunque scattare foto. La fotocamera Fujifilm Quick Snap ha venduto più di un milione di unità nel suo primo anno. La popolarità della Quick Snap era dovuta in gran parte al suo uso della pellicola da 35 mm rispetto alla fotocamera Fling della Kodak, che usava una pellicola da 110 mm. Dopo essere passata a 35 mm, la Fling fu rinominata Kodak Fun Saver. Da allora, le fotocamere usa e getta hanno continuato ad evolversi mantenendo la loro popolarità nonostante l’emergere della tecnologia delle immagini digitali.