Curiosità

Il Frigorifero: come funziona

Come funziona un frigorifero

Ti sei mai chiesto come funziona il tuo frigorifero? Guarda il video o leggi qui sotto per imparare le basi della refrigerazione, familiarizzare con i componenti principali di un frigorifero e scoprire cosa succede al refrigerante quando si muove nel sistema del frigorifero.

Cosa fa un frigorifero

Per mantenere il cibo fresco, è necessario mantenere una bassa temperatura nell’ambiente immediato per ridurre il tasso di riproduzione dei batteri nocivi. Un frigorifero lavora per trasferire il calore dall’interno all’esterno, ed è per questo che si sente caldo se si mette la mano sul lato posteriore del frigorifero vicino ai tubi di metallo – scoprirai come funziona tra un po’.

Quali sono i componenti principali di un frigorifero?

Compressore

Il compressore è il “cuore” di un frigorifero. Fa circolare il refrigerante in tutto il sistema e aggiunge pressione alla parte calda del circuito, e rende il refrigerante caldo. È simile a quando si pompa aria in un tubo di bicicletta – si può sentire un aumento di calore nella pompa mentre si comprime l’aria.

Condensatore

Il condensatore si trova sul retro di un frigorifero, ed è probabilmente abbastanza polveroso. All’interno, il refrigerante viene raffreddato e condensa, cioè si trasforma da gas in liquido.

Evaporatore

L’evaporatore si trova all’interno di un frigorifero ed è la parte che rende freddi gli oggetti nel frigorifero. Quando il refrigerante si trasforma da liquido a gas attraverso l’evaporazione, raffredda l’area circostante, producendo l’ambiente adeguato per la conservazione del cibo.

Tubo capillare

Il tubo capillare è un pezzo sottile di tubo che serve come dispositivo di espansione. Il refrigerante liquido viene fatto passare attraverso il tubo capillare e spruzzato nell’ambiente a bassa pressione dell’evaporatore.

Termostato

Il termostato controlla il processo di raffreddamento monitorando la temperatura e poi accendendo e spegnendo il compressore. Quando il sensore sente che fa abbastanza freddo all’interno del frigorifero, spegne il compressore. Se rileva troppo calore, accende il compressore e ricomincia il processo di raffreddamento.

Come funziona un sistema frigorifero

I frigoriferi funzionano facendo sì che il refrigerante che circola al loro interno si trasformi da liquido in gas. Questo processo, chiamato evaporazione, raffredda l’area circostante e produce l’effetto desiderato. Puoi testare questo processo da solo prendendo un po’ di alcol e mettendone una o due gocce sulla tua pelle. Mentre evapora, dovreste sentire una sensazione di freddo – lo stesso principio di base che ci dà la conservazione sicura del cibo.

Per iniziare il processo di evaporazione e cambiare il refrigerante da liquido a gas, la pressione sul refrigerante deve essere ridotta attraverso un’uscita chiamata tubo capillare. L’effetto è simile a quello che succede quando si usa un prodotto aerosol come la lacca per capelli. Il contenuto di una bomboletta aerosol è il lato della pressione/liquido, l’uscita è il tubo capillare, e lo spazio aperto è l’evaporatore. Quando si rilascia il contenuto nello spazio aperto a bassa pressione, si trasforma da liquido a gas.

Per mantenere in funzione un frigorifero, è necessario essere in grado di riportare il refrigerante gassoso allo stato liquido, quindi il gas deve essere compresso a una pressione e a una temperatura più elevate. È qui che entra in gioco il compressore. Come menzionato prima, il compressore fornisce un effetto simile a quello di una pompa per biciclette. Si può sentire l’aumento di calore nella pompa mentre si pompa e si comprime l’aria.

Una volta che il compressore ha fatto il suo lavoro, il gas dovrebbe essere sotto alta pressione e caldo. Deve essere raffreddato nel condensatore, che è montato sul retro del frigorifero, in modo che il suo contenuto possa essere raffreddato dall’aria ambiente. Quando il gas si raffredda nel condensatore (ancora sotto alta pressione), si trasforma nuovamente in un liquido.

Poi, il refrigerante liquido circola di nuovo verso l’evaporatore dove il processo ricomincia da capo.