Il lato oscuro della luna: Basi Aliene o un antico cimitero degli astronauti?

0 61

La luna è un satellite della Terra e l’unico oggetto astronomico noto per oggi, dove ha messo piede il piede di una persona. La misteriosa luna è piena di molti misteri e ipotesi incredibili.

Quando guardiamo la Luna, vediamo sempre lo stesso lato, circa il 60 percento della sua superficie, sebbene il pianeta ruoti sul proprio asse. Questa caratteristica del nostro satellite è dovuta al fatto che la rotazione della Luna attorno al nostro pianeta e attorno al proprio asse è sincronizzata: questo è un altro mistero del nostro vicino.

Spesso, la parte invisibile della luna è indicata come il lato più lontano della luna, o “il lato oscuro della luna”. Anche se il “lato oscuro” è certamente una metafora, più che un riflesso della realtà, poiché in media il lato oscuro della luna riceve tanta luce solare quanto la parte visibile del nostro satellite.

Eppure è davvero il “lato oscuro della luna”, un territorio che non è stato visibile all’umanità per molte centinaia di anni. Cosa può succedere lì, cosa si nasconde nell’invisibilità? – Secondo le conversazioni in certi circoli, non c’è posto migliore per gli alieni per schierare basi segrete da noi.

Un po ‘di storia

A poco a poco, il mistero del lato oscuro della luna iniziò a perdere il suo enigma nel 1959, quando il satellite automatico dell’URSS Luna-3, girando intorno alla luna, fotografò la sua regione invisibile. Naturalmente, le prime immagini erano ruvide e di scarsa qualità, ma erano in grado di mostrare deserti senza vita nelle macchie del cratere, così come sul lato di fronte a noi.

I voli successivi di esploratori robotici come il Lunar Orbiter 4 furono in grado di fornire immagini più dettagliate della regione invisibile della luna entro il 1967. Un anno dopo, gli astronauti dell’Apollo 8 (Frank Borman, James Lovell e William Anders), volando intorno alla luna in preparazione per la missione Apollo 11, ha esaminato il lato opposto del satellite attraverso gli occhi di un uomo.

I rapporti ufficiali sulla spedizione sono poco interessanti e aridi: un pianeta morto, la cui superficie è stata solcata da asteroidi per miliardi di anni. Anche le trasmissioni televisive dell’equipaggio dalla luna hanno mostrato la superficie grigia del pianeta. È questa la frase misteriosa che è volata dalla nave sulla Terra – la conferma che Babbo Natale esiste. – Presumibilmente, questa è la designazione del codice UFO adottata dalla NASA.

Oggi molte fotografie mostrano dettagli del lato invisibile della luna e sono state compilate mappe topografiche che mostrano le caratteristiche principali di quest’area. Sembrerebbe che nel nostro tempo il lato oscuro della luna abbia perso una parte significativa dei suoi segreti e delle sue ipotesi. Tuttavia, c’è un’opinione secondo cui molti segreti sono nascosti in questa zona del nostro vicino.
Ad esempio, perché le spedizioni con equipaggio dell’Apollo si sono rivolte bruscamente?

Un certo numero di ricercatori ha un’opinione unanime, la ragione di questo era una cosa: gli alieni non vogliono vedere l’umanità sulla luna! A loro non importa che consideriamo il satellite “nostro”, sanno di chi è e sono pronti a difendere i loro diritti.

L’ipotesi degli ufologi sulla luna

L’ufologia è generalmente molto ansiosa per tutto ciò che è extraterrestre, e ancora di più per la Luna: ci sono molti fenomeni anomali visibili attraverso un telescopio. Una teoria di lunga data sui cacciatori di UFO avverte:

Sul lato più lontano della luna c’è la più antica base di osservatori alieni. È possibile che questa non sia nemmeno una base, ma un enorme complesso di laboratori è stato schierato per studiare tutti gli aspetti della vita umana.

Si presume che loro (alieni) provengano da un altro sistema stellare. È logico presumere che per osservazioni a lungo termine e visite regolari sulla Terra , abbiano bisogno di avere una base di lavoro nel nostro sistema. Naturalmente, considerando questo piano del problema, il lato invisibile della luna sarà il posto migliore per allestire un avamposto segreto, un luogo dove non solo puoi riposarti dopo un volo da un’altra galassia, ma anche la base più vicina alla Terra.

A sostegno di questa ipotesi, gli autori di numerose pubblicazioni sull’economia degli alieni sulla luna, citano le dichiarazioni di William Cooper, ex alto ufficiale dell’intelligence statunitense.

Nel 1989, Cooper presumibilmente sotto giuramento – il caso si svolse in una riunione speciale del Comitato delle Nazioni Unite per l’esplorazione spaziale – disse che il governo americano era a conoscenza di navi aliene che apparivano vicino alla Terra ed era ben consapevole del complesso lunare alieno.

Base aliena sul lato opposto della luna

Alcuni video, presumibilmente filmati dagli equipaggi delle missioni Apollo, mostrano i dettagli della base aliena. Ci sono enormi veicoli da cava, nelle vicinanze c’è una grande nave aliena, molto probabilmente un trasporto che trasporta le mine. Al centro del cratere, dove si svolge tutta questa azione, sorgono gigantesche torri.

Ovviamente, tutte queste informazioni sono estremamente sospette: ad esempio, la spedizione Apollo 8 e la navicella Luna 3 non hanno visto alcuna base sulla Luna (almeno questo è sconosciuto). Tuttavia, cosa si può vedere sulla Luna dall’orbita?

A proposito, la storia di William o Bill Cooper è avvolta nel mistero poliziesco. Dopo essersi ritirato, dagli anni ’90, ha descritto casi di presenza aliena, sul governo segreto, sugli UFO, sul trattato degli Stati Uniti con la razza aliena . Molti hanno parlato di falsificazione e altre speculazioni sull’argomento nloosh.

Tuttavia, c’è un “Ma”, nel 2001, Cooper è stato ucciso dagli ufficiali dello sceriffo, nella sua casa in Arizona – il motivo era presumibilmente evasione fiscale (si ritiene che Cooper abbia iniziato a sparare). Forse non è stato un caso, sapeva davvero una cosa del genere?

I ricercatori virtuali indicano l’esistenza di grandi strutture aliene sul lato “lontano” della luna. Sembra strano, ma lo è davvero, dicono i ricercatori, e ne abbiamo una solida prova dai satelliti della NASA.

Nel 1994, l’America ha inviato il satellite Clementine sulla Luna per ottenere fotografie dettagliate dell’oggetto in studio. Tuttavia, all’inizio degli anni ’70, interrompendo bruscamente il programma Apollo prima del completamento, la NASA annunciò chiaramente: “La luna è stata studiata abbastanza bene e non è più interessante”.

Non ha senso spendere i soldi dei contribuenti per lo studio della Luna, qui è necessario costruire basi e andare avanti lungo il percorso per padroneggiare il nostro sistema e studiare lo spazio profondo. Tuttavia, la Luna continua a essere studiata non meno da vicino, ma già da remoto, con l’aiuto dei satelliti.

Il satellite Clementine ha realizzato 1,8 milioni di immagini durante il suo lavoro, ma solo 170.000 immagini sono state rese disponibili al pubblico, secondo i ricercatori stranieri. E quelli disponibili non erano della qualità che ci si aspettava. Cosa è successo al resto delle immagini? – Il resto era classificato!

Ma perché sia ​​gli scienziati americani che quelli sovietici hanno abbandonato i voli con equipaggio sulla Luna? Inoltre, hanno rifiutato quasi contemporaneamente, come se coordinassero le loro azioni. Qualcuno – diciamo i proprietari di basi aliene – ci ha davvero dato un segnale negativo dal cancello?

Non ci sono complessi di lavoro alieni lì, – i ricercatori danno voce a una versione rara. Nessuno sta estraendo l’elio-3, come molti pensano.

In una delle loro “visite” sulla Luna, l’America ha scoperto i resti distrutti di antiche strutture e un cimitero di esseri alieni! Valutando lo stato dei resti degli edifici, gli scienziati sono giunti alla conclusione su un’esplosione intenzionale.

Riflettendo sulla distruzione, sul cimitero e sui segnali di pericolo, gli scienziati concludono che un’epidemia sconosciuta che ha ucciso gli antichi alieni – che anche quelli più avanzati della nostra conoscenza non potevano superare. Avendo interpretato correttamente tutti questi “segni”, le persone decidono di scendere dalla luna, ma continuano comunque a condurre uno studio a distanza del nostro satellite.

Esploratori paranormali, viaggiatori astrali

La conferma della base di una razza extraterrestre sul lato più lontano della luna e, di conseguenza, la prova dell’esistenza degli alieni è supportata da Ingo Swan, un sensitivo e una persona che sa come vivere nel campo astrale del Terra. È uno specialista della vita astrale (viaggia in altri mondi con l’aiuto del pensiero in uno stato speciale del suo corpo fisico).

Ingo Swan, avrebbe lavorato per il governo americano e ha partecipato alla creazione del programma di osservazione psichica negli anni ’70.

La scoperta del 1973 può essere citata come esempio delle sue straordinarie capacità. Quindi, facendo un viaggio astrale sul pianeta Giove, Swann affermò con sicurezza che gli anelli di Giove rappresentano una formazione di gas e polvere. Ciò fu confermato sei anni dopo da Voyager 1, nel 1979.

In uno dei viaggi astrali sulla Luna, Swann, esaminando il lato oscuro del satellite, si imbatté in edifici di origine extraterrestre.

Mentre si trovava nel corpo astrale, il viaggiatore vide alte torri nelle profondità del cratere, dalla cui punta proveniva una potente illuminazione del cratere. Mentre il ricercatore remoto parlava della sua esperienza, rimase sbalordito dalla consapevolezza dell’importanza e dell’improbabilità del fatto che una certa civiltà avesse costruito una sorta di strutture sulla luna.

Inoltre, sulla base del suo successo, Swann si è addentrato mentalmente nella struttura aliena, dove ha scoperto due umanoidi, gli abitanti della base lunare. Si è anche reso conto che gli alieni sentivano la sua presenza, dopodiché la visita è stata interrotta, e lui stesso è stato “gettato” dalla luna! – nel senso del suo spirito astrale.

Ritorno sulla luna

La maggior parte (e forse tutte) di queste storie sulle basi segrete degli alieni sul lato opposto della luna sono finzione, beh, o storie dell’orrore intorno al fuoco. Anche l’esperienza del viaggio in corpo astrale è indimostrabile, quindi i suoi risultati sono trattati con grande fiducia.

Nessuna di queste storie sulla luna è stata confermata. Non possiamo trovare conferme o smentite fino a quando una persona non ritorna di nuovo sulla superficie della luna, ma qualcosa va storto con l’esplorazione della luna.

La luna si trova a una distanza media di 384 mila chilometri dalla Terra (centri degli oggetti), il volo dura meno di una settimana – questa è praticamente una regione vicina. I laboratori ei telescopi lunari hanno enormi prospettive: una scala gigantesca di esplorazione spaziale! E lo spazioporto lunare? – questo è un inizio da un pianeta la cui gravità è sei volte inferiore a quella della Terra! Allo stesso salvadanaio vanno anche le risorse del pianeta per l’esplorazione della Luna.

I piani per lo sviluppo della Luna e la creazione sulla sua superficie del “Villaggio” dei terrestri (insediamenti) sono stati discussi più di una volta. Così, nella primavera del 2006, la NASA ha annunciato lo sviluppo di una spedizione con equipaggio al satellite.

Il programma prevedeva l’atterraggio di quattro astronauti sul lato opposto della luna. Raccoglieranno campioni, studieranno e cercheranno un posto per le basi lunari … ma il programma è stato posticipato al 2015, poi per un altro anno – e questo è solo un esempio dei programmi di sviluppo posticipati per il nostro vicino più prossimo.

Curiosamente, cosa si può trovare sulla luna, gli edifici di una razza extraterrestre? Astronavi di una civiltà aliena? Prova che gli antichi astronauti hanno visitato la Terra? Il ritorno sulla luna non è una garanzia che questi problemi vengano risolti. Anche senza trovare una base aliena sulla luna, i fan della “teoria del complotto” potranno sempre giustificare questo con il silenzio del governo, che vuole proteggere il pubblico dalla realizzazione del terribile fatto che gli alieni esistono.

Non è vero che molti interessati a questo tema non potranno restare sulla luna? Allo stesso tempo, alcuni scettici sospettano che non torneremo sulla luna presto, se non del tutto.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.