La paura è realmente qualcosa da demonizzare?

0 22

La paura: Una maestra mascherata da ostacolo

L’argomento affrontato in questo articolo, risulta essere di per sé abbastanza complesso. Ho scelto questo argomento, perché penso sia bello ogni tanto illuminare il buio, si parla sempre e soltanto di luce. Forse è giunto il momento di riflettere, di smettere di rifiutare l’oscurità o considerarla parte esterna ad ognuno di noi. E’ giunto il momento di osservare cosa è celato, demonizzato, osservando da una differente prospettiva di luce.

Tutti, e dico tutti, prima o poi nella loro vita, hanno provato l’emozione della paura. Questa emozione però, a sua volta fa talmente tanta paura, che è subito messa da parte, costantemente rifiutata. Probabilmente soltanto chi giunge all’esasperazione, dopo tanta pressione, sceglie di mettersi in viaggio verso di essa. Un viaggio per incontrarla e comprenderla. Paradossalmente è paragonabile al percorso di un Eremita, che in viaggio da solo con sé stesso, a passo lento, illumina il buio e conosce sé stesso illuminando l’oscurità della notte.

Penso che la paura sia un’emozione madre. Come madre è insegnante, ha la missione d’essere guida, sprona per incrementare la crescita. La paura ha un immenso potere, è mutevole, può diventare più o meno tangibile. Può amplificare le emozioni, generare illusioni mentali, produrre invisibili recinti opprimenti intorno alla psiche. La paura è presente da sempre, e per sempre giace nella vita di ogni essere. Persino le piante vibrano a tale frequenza quando sono poste dinnanzi un potenziale pericolo. Può assumere svariate forme, sfociare in timore, ansia, fobia, panico. Eppure, tanto demonizzata, essa può essere l’antidoto più potente per riportare equilibrio, emergere, rafforzarsi, evolvere.

La paura: Un’amica talvolta nemica

La paura è una maestra mascherata da ostacolo, può essere amica, può essere nemica. E’ amica quando entra in scena nel palcoscenico della mente e fornendo un segnale di allarme, salvaguarda la protezione dell’essere che la nutre. E’ nemica quando, lasciata agire senza un controllo cosciente, siede sul trono e dirige lo scettro del suo potere dominando pensieri, emozioni e azioni.

Sono una di quelle persone che crede, per ragioni che non sto qui ad elencare, che nulla su questa terra accade senza una ragione. L’obiettivo di qualsiasi prova, è ricevere in dono il pezzo giusto per completare il puzzle.

Ogni paura nasce da una sofferenza, più o meno dolorosa, non guarita. Ogni paura sprona l’uomo nel tentativo di attuare una profonda guarigione. Nasce dall’insicurezza di un presente, proiettato in uno dei probabili futuri. Essa è l’incognita determinata dall’ignoto di ciò che non si conosce. Se considerata dalla prospettiva esoterica, riveste un ruolo fondamentale nella trasformazione Spirituale.

La paura e le prove dei rituali iniziatici dell’antichità

Gli antichi riti iniziatici, prevedevano dure prove, e una delle prove più estreme consisteva nel sottoporre l’iniziato a fronteggiare le sue paure. Egli doveva comprenderle, domarle e acquisire forza imparando a conoscere sé stesso. La paura era considerata una potente alleata per raggiungere l’elevazione Spirituale.

Se l’alchimista non iniziasse la sua Grande Opera dal piombo, da quale metallo inizierebbe la lavorazione per ottenere l’oro? La paura è realmente qualcosa da demonizzare? Siamo sicuri che evolvere equivalga a fuggire dal buio, reprimendolo, sintonizzandosi soltanto sui lati luce?

La paura è un’istinto di sopravvivenza, non può essere e non deve essere repressa, ma domata. L’uomo non ha la missione di annientarla combattendola con la forza bruta. Essa potrà momentaneamente uscire di scena, dare tregua, ma troverà sempre e comunque un modo per tuffarsi nella sua esistenza. Talvolta anche in modo ciclico e ripetitivo, finché non è l’uomo stesso a scegliere di sondarne l’origine, finché egli stesso non decide di conoscere a fondo l’arcano. La paura è una delle chiavi attraverso cui è possibile conoscere un mistero, quel mistero profondo e celato dentro ognuno di noi.

“Ogni parte di te, a prescindere da quanto oscura possa sembrare, ha una qualità luminosa. Quindi sii audace e affronta la paura. Tuffandoti nel tuo universo interiore ti impossesserai della vera luce, ma soprattutto durante il percorso avrai fatto pace con la tua ombra.”
©Riproduzione riservata

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.