La vita extraterrestre esiste

0 18

L’astronauta della NASA Cooper ha creduto fermamente fino alla sua morte di aver visto esseri extraterrestri. Riesci a credere ai tuoi occhi?

C’è vita extraterrestre? Molte persone e scienziati ne sono convinti, perché il nostro universo è pieno di segreti, la maggior parte dei quali non saremo mai in grado di risolvere. Allo stesso tempo, molte persone credono anche che gli alieni siano già venuti sulla nostra Terra. Anche l’ex astronauta della NASA Gordon Cooper la pensava così. Morì nel 2004 all’età di 77 anni. Ma durante la sua vita era anche ampiamente conosciuto per la sua fede negli oggetti volanti non identificati (UFO) e nella vita extraterrestre.

Vita extraterrestre: così parlò Gordon Cooper

Gordon Cooper era un astronauta americano che volò nello spazio con la missione Mercury Atlas 9 – l’ultimo volo spaziale con equipaggio del programma Mercury – nel 1963. Qualche anno dopo, prese parte anche al volo spaziale della NASA Gemini 5. Dopo aver lasciato la NASA nel 1970, si dedicò interamente alla ricerca sui fenomeni UFO. Gordon Cooper, a quanto pare, ha avuto esperienze personali di incontri con UFO sia durante il servizio militare che durante il suo lavoro alla NASA, ed era convinto che dietro queste manifestazioni ci fosse la vita extraterrestre.

In un’intervista che può essere guardata su YouTube, spiega di aver visto centinaia di UFO nel 1951.

La vita extraterrestre è “tecnicamente leggermente più avanzata di quanto lo siamo sulla Terra”

“Credo che questi veicoli alieni e il loro equipaggio visitino il nostro pianeta da altri pianeti, che sono ovviamente un po ‘più tecnicamente avanzati di noi qui sulla Terra”, ha scritto l’ex astronauta della NASA nella sua lettera alle Nazioni Unite. Come risulta dalla video intervista qui citata, ha scritto questa lettera dopo aver incontrato Kurt Waldheim (ex Segretario generale delle Nazioni Unite) e il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Gordon Cooper ha detto di voler incoraggiare le Nazioni Unite a catturare messaggi, dati e informazioni “per essere visti con un occhio imparziale e neutrale”.

Come riportato dalla CNN, Gordon Cooper ha accusato il governo di nascondere informazioni sulle attività degli alieni extraterrestri. Parlando davanti a una delle commissioni delle Nazioni Unite nel 1985, ha dichiarato: “Ritengo che abbiamo bisogno di un programma coordinato al più alto livello per raccogliere e analizzare scientificamente i dati da tutto il mondo su riunioni e contatti di qualsiasi tipo e scoprire, il modo migliore per interagire con questi visitatori in modo amichevole. ”

Ha anche aggiunto: “Per molti anni ho vissuto in segreto in un regime di segretezza che riguarda tutti gli specialisti e gli astronauti. Ma ora posso già dire che i nostri radar negli Stati Uniti rilevano quotidianamente oggetti che ci sono sconosciuti né nella forma né nella composizione “.

C’è vita extraterrestre sulla Terra?

Gordon Cooper non è l’unico ex astronauta che credeva che la vita extraterrestre fosse arrivata sulla Terra. Ad esempio, l’astronauta dell’Apollo 14 Edgar Mitchell era convinto che la vita extraterrestre fosse arrivata sulla Terra per salvare l’umanità.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.