Sogni telepatici: “Siamo in grado di comunicare mentre dormiamo”

La telepatia da sogno suggerisce che gli esseri umani hanno la capacità di comunicare telepaticamente con un'altra persona mentre stanno sognando. Questo non è un concetto nuovo, poiché l'interesse scientifico per la telepatia risale ai padri del movimento psicoanalitico.

Credito: Andrei Cássia https://pixabay.com/it/users/andrei_cassia-5149456/
0 89

GLI STUDI DIMOSTRANO CHE GLI ESSERI UMANI POSSONO COMUNICARE TELEPATICAMENTE MENTRE SOGNANO

La telepatia da sogno suggerisce che gli esseri umani hanno la capacità di comunicare telepaticamente con un’altra persona mentre stanno sognando. Questo non è un concetto nuovo, poiché l’interesse scientifico per la telepatia risale ai padri del movimento psicoanalitico. Freud, ad esempio, ha esaminato le implicazioni della telepatia sul pensiero psicoanalitico. Ha anche considerato la telepatia del sogno, o l’influenza telepatica del pensiero sul sogno, in più occasioni. Carl Jung credeva senza dubbio nell’ipotesi telepatica e sviluppò persino un sistema teorico per spiegare eventi ” paranormali ” di questa natura.

Sembra che tutte le grandi menti incoraggino lo studio di vari tipi di fenomeni non fisici.

” Il giorno in cui la scienza inizierà a studiare i fenomeni non fisici, farà più progressi in un decennio rispetto a tutti i secoli precedenti della sua esistenza .” – Nikola Tesla

Russel Targ, un fisico e autore, un pioniere nello sviluppo delle applicazioni laser e cofondatore dell’indagine sulle abilità psichiche dello Stanford Research Institute (SRI) negli anni ’70 e ’80 ha tenuto una conferenza che è stata annullata da TED.

Secondo il dottor Stanley Krippner, professore di psicologia alla Saybrook University in California:

“ Esiste una grande quantità di materiale aneddotico e clinico che supporta la possibilità di effetti telepatici che si verificano nei sogni (Krippner, 1974). Tuttavia, un approccio sperimentale all’argomento non è diventato possibile fino a quando la tecnologia di laboratorio psicofisiologica non è diventata disponibile. È stato scoperto che i partecipanti alla ricerca sul sonno, svegliati da periodi di attività REM (rapid eye movement), erano spesso in grado di ricordare episodi di sogno. Di conseguenza, è stato possibile richiedere a un “ricevitore telepatico” di tentare di sognare uno stimolo target su cui si stava concentrando in una posizione distante da un “mittente telepatico”.

ESPERIMENTI E RISULTATI

A metà degli anni ’60, Montague Ullman, MD, iniziò una serie di esperimenti al Maimonides Medical Center di Brooklyn, New York, per verificare l’ipotesi che le persone potessero essere preparate a sognare su materiale selezionato a caso. In altre parole, potevano scegliere cosa sognare prima di andare a dormire, e questo potrebbe includere qualsiasi cosa, dalle opere d’arte ai film alle fotografie e altro ancora. Poco dopo l’inizio di questi esperimenti, Ullman fu raggiunto da Stanley Krippner (citato sopra), uno scienziato con una formazione impressionante in psicologia, parapsicologia e sogni.

Gli esperimenti che hanno condotto sono durati più di 10 anni e “hanno prodotto risultati statisticamente significativi “.

Durante gli esperimenti, di solito c’era un “mittente telepatico” e un “ricevitore telepatico”. Si sono incontrati in laboratorio per un breve periodo di tempo prima di essere collocati in stanze completamente separate appena prima di dormire. Il mittente telepatico aveva una busta che li aspettava nella stanza in cui avrebbero dormito. Conterrebbe qualcosa come un’immagine o un disegno. I ricevitori sono stati quindi risvegliati di proposito poco dopo l’inizio del sonno REM (Rapid Eye Movement) in modo che i ricercatori potessero fare un rapporto sui sogni.

UNA SESSIONE MOLTO SIGNIFICATIVA

Una sessione molto memorabile e significativa di sperimentazione della telepatia onirica ha avuto luogo in cui la stampa artistica selezionata era ” School of Dance ” di Edgar Degas, che raffigura diverse giovani donne in una classe di danza. Secondo Krippner, i rapporti sui sogni dei ricevitori includevano frasi come

” Ero in una classe composta da forse una mezza dozzina di persone, sembrava una scuola ” e ” C’era una bambina che stava cercando di ballare con me .”

Questi risultati sono affascinanti e l’idea che uno possa influenzare i sogni di un altro apre molte porte. Sebbene potremmo non comprendere il processo alla base del trasferimento di informazioni e non possiamo vedere questo trasferimento da mente a mente, abbiamo la prova che si sia verificato. Questo è abbastanza comune quando esaminiamo studi scientifici che hanno valutato fenomeni parapsicologici : sappiamo cosa sta succedendo, ma non come.

Un’altra sessione significativa condotta da Krippner e Ullman ebbe luogo il 15 marzo 1970. In questa sessione, un folto gruppo di persone a un concerto rock di Holy Modal Rounders fu selezionato per inviare qualcosa telepaticamente. Un artista dei media locali di nome Jean Millay era incaricato di preparare i mittenti telepatici per la “preparazione del bersaglio”. Lo ha fatto con l’aiuto della Lidd Light Company, un gruppo di artisti responsabili dello spettacolo di luci al concerto. Millay ha dato al pubblico una breve serie di istruzioni verbali prima che l’immagine fosse proiettata sul grande schermo che i mittenti telepatici stavano guardando. Sei proiettori di diapositive sono stati utilizzati per proiettare un film a colori sulle aquile e le loro abitudini di nidificazione, nonché informazioni su vari uccelli da tutto il mondo (compresi gli uccelli della mitologia, come la fenice).Se vuoi essere un uccello . ”

C’erano cinque ricevitori telepatici volontari per questo esperimento, ed erano tutti situati entro un raggio di 100 miglia dai mittenti telepatici. Tutti i ricevitori erano a conoscenza del luogo del concerto e gli fu detto di registrare le loro immagini a mezzanotte, perché era allora che il materiale sarebbe stato inviato loro.

Secondo Krippner:

” Una” ricevente telepatica “, Helen Andrews, aveva l’impressione di” qualcosa di mitologico, come un grifone o una fenice “. Il secondo, il terzo e il quarto partecipante alla ricerca hanno riportato immagini di “un serpente”, “uva” e “un embrione in fiamme”.
Il quinto partecipante è stato Richie Havens, il celebre cantante e artista americano, che ha riferito di aver chiuso gli occhi a mezzanotte e di aver visualizzato “un certo numero di gabbiani che volano sull’acqua”. Sia i rapporti del signor Havens che quelli della signora Andrews rappresentavano corrispondenze dirette con il materiale di destinazione “.

Risultati più notevoli sono stati visti quando anche il gruppo rock Grateful Dead si è offerto volontario per partecipare a una sessione di telepatia onirica per un arco di sei notti. Questi risultati sono stati effettivamente pubblicati dall’American Psychological Association.

Queste sono solitamente le istruzioni fornite ai soggetti che partecipano a questi esperimenti:

  • Stai per partecipare a un esperimento ESP.
  • In pochi secondi vedrai un’immagine.
  • Prova a utilizzare l’ESP per ” inviare ” questa immagine al ricevitore.
  • Il destinatario proverà a sognare questa immagine. Prova a ” inviarlo ” a loro.
  • Quindi, i destinatari verranno informati della posizione del mittente.

C’è una bellissima intervista con il Dr. Krippner e Jeffrey Mishlove, PhD, autore di The Roots of Consciousness, Psi Development Systems e The PK Man . Tra il 1986 e il 2002 ha ospitato e co-prodotto la serie televisiva pubblica originale Thinking Allowed .

In esso descrive una serie di esperimenti che sono durati dieci anni durante il suo mandato come direttore del Maimonides Medical Center Dream Research Laboratory a Brooklyn, New York.

POSSIBILI SPIEGAZIONI?

La fisica quantistica ha fatto luce sulla vasta interconnessione di ogni cosa nell’universo. Una possibile spiegazione è l’entanglement quantistico. Ad esempio, considera due elettroni che vengono creati insieme. Se ne invii uno dall’altra parte dell’universo, l’altro risponderà immediatamente, indipendentemente dalla loro distanza l’uno dall’altro. Questo è un modo per interpretare come tutto sia realmente connesso in qualche modo.

Lo chiamava Einstein

” Azioni spettrali a distanza .”

La verità è che non abbiamo modo di spiegare come funziona. I ricercatori coinvolti sono stati solo in grado di osservare e registrare ciò che stava accadendo, il che, ancora una volta, è molto comune per il fenomeno parapsicologico.

Allo stesso tempo, questi esperimenti coinvolgono i sogni, uno stato di ” realtà ” completamente diverso e alterato di cui non sappiamo davvero molto. È un mondo separato (o almeno pensiamo sia separato) dal mondo in cui siamo ” svegli “. (Anche se, ovviamente, il mondo che percepiamo quando siamo svegli potrebbe benissimo essere solo un sogno. Ma questo è un argomento per un altro articolo.)

I FENOMENI PARAPSICOLOGICI SONO STATI PROVATI E DOCUMENTATI IN TUTTO IL MONDO

I fenomeni parapsicologici (PSI) sono stati studiati, documentati, osservati e provati (più e più volte) da numerosi scienziati rinomati in laboratori di tutto il mondo. Il Dipartimento della Difesa ha avuto un enorme interesse in questo argomento (e lo ha studiato) per un certo numero di anni, ma lo studio scientifico di esso è nascosto al pubblico e lasciato fuori dalle università e dalla scienza tradizionale, il che non è giusto.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.