Una città di giganti è stata trovata nel Missouri

0 81

Una città di giganti è stata trovata nel Missouri, ma le autorità hanno taciuto e hanno nascosto tutto

L’occupazione principale degli archeologi ufficiali che raccontano storie di paesi e popoli sulla storia della geografia è curiosare con una pala in vari siti archeologici, a cui la gente comune non ha quasi mai accesso.

Questo è esattamente ciò che hanno fatto gli editori del sito archeology-world.com , che ha scavato tra le macerie dei giornali del XIX secolo. In particolare, un problema del St Paul Daily Globe 1885 è stato sollevato dagli archivi, il quale riporta che durante la costruzione di una miniera a Moberley, Missouri, a una profondità di 360 piedi, è stata trovata qualcosa di simile a un’enorme grotta. La grotta conteneva le rovine di qualche città abbandonata, su una delle strade di cui è stato ritrovato lo scheletro di un gigante.

Una città di giganti è stata trovata nel Missouri

Secondo la pubblicazione, gli edifici della città erano costruiti in pietra molto grezza. I mobili erano anche in pietra – tavoli e sedie di pietra. È stata scoperta una sala, in cui c’erano panchine di pietra, tutti i tipi di dispositivi per una sorta di manutenzione meccanica. Sono stati trovati anche strumenti: martelli, seghe, coltelli di bronzo e così via.

La città era circondata da un duro e spesso strato di lava. La civiltà utilizzava un sistema di strade rivestite di pietra racchiuse da mura per il movimento. Statue di metallo sono state trovate nelle strade e negli edifici della città. Le statue furono realizzate utilizzando una tecnologia incomprensibile e con grande abilità, che sembrò un miracolo alla gente del 1885.

La città aveva anche qualcosa come un sistema di approvvigionamento idrico, che all’epoca degli scavi funzionava e alimentava la fontana. L’acqua nella fontana era perfettamente limpida, ma fortemente satura di calce. E la scoperta più interessante attendeva i minatori proprio a questa fontana. Lì fu scoperto lo scheletro di un umanoide, dalle cui dimensioni ne seguì l’altezza tre volte quella di una persona comune. Sono state misurate le ossa della gamba dello scheletro. Pertanto, il femore era lungo 4,5 piedi e la parte inferiore della gamba era lunga 4 piedi e due pollici. Il cranio dello scheletro è stato apparentemente distrutto dal crollo e consisteva di due frammenti.

E ora la parte divertente: i fatti elencati sono stati confermati dal signor David Coates, cancelliere della città per la città di Moberley, e dal signor George Keeling, maresciallo della città , che erano membri del gruppo di ricerca.

Le posizioni elencate oggi sembrano alquanto arcaiche, ma secondo le regole di quel tempo, erano urti molto importanti del governo cittadino. L’ufficiale dello stato civile è colui che ha conservato tutta la documentazione presso l’ufficio del sindaco, il servizio è stato organizzato agli albori della costruzione degli Stati Uniti. E il Federal Marshals Service è generalmente una divisione del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, la più antica agenzia federale delle forze dell’ordine degli Stati Uniti. È stato creato il 24 settembre 1789.

Pertanto, le persone elencate nel St Paul Daily Globe sono persone molto serie. Loro stessi non mentiranno e, inoltre, i giornalisti del quotidiano cittadino non li menzioneranno quando creeranno qualche papera di giornale. Un altro giornale statunitense che ha trovato la stessa cosa si chiama Semi-Weekly South Kentuckian. Questa è un’altra pubblicazione statale, dove la storia è stata raccontata, pubblicata su OTTO giornali dello stato del Missouri. Cioè, tutto questo è pura verità – come scritto, lo era. Ma cosa è successo?

Fu che all’inizio questa grotta fu trovata dai minatori. Sono saliti in superficie e hanno riferito del loro ritrovamento, dopo di che un’intera delegazione del municipio è salita nella miniera. Non rimasero sottoterra per molto tempo, finché non ci fu abbastanza olio nelle lampade, dopodiché dissero al giornale della loro scoperta. Ma, dopo pochi giorni, l’argomento è improvvisamente scomparso da qualche parte: nonostante una scoperta così rivoluzionaria, nessun altro è andato nella miniera. Come è potuto accadere?

E tutto si è rivelato molto semplice. Quando oggi i minatori trovano nella cava giocattoli per bambini sotto forma di dinosauri, che “si sono estinti milioni di anni fa”, tutto questo viene monitorato da persone speciali, dopodiché le informazioni vengono bloccate, senza raggiungere i giornali, e tutto può solo essere appreso dai minatori in conversazioni private. Ma nel 19 ° secolo, l’intero sistema di occultamento delle informazioni stava appena iniziando il suo lavoro e consentiva molti errori. In particolare, rileva che paradigmi contraddittori finirono addirittura nei musei e poi dovettero essere colti da scandali. Pertanto, all’inizio, la scoperta nel Missouri è stata persa. E quando le informazioni sono arrivate nel posto giusto, l’argomento è stato immediatamente bloccato e ulteriori lavori nella miniera sono stati segreti. Oppure hanno fatto saltare tutto in aria, in modo che nessun altro si intromettesse dove non era necessario.

Al giorno d’oggi, sia su Internet che nei media in generale, c’è semplicemente un numero colossale di rapporti falsi sui ritrovamenti di scheletri giganti, e lì i fotomontaggi sono evidenti. E i ricercatori si sono sempre chiesti: perché interi squadroni di pagliacci hanno iniziato a creare immagini e film falsi? Tutto questo richiede tempo e fatica. Qual è il punto di sedersi per settimane e mescolare pixel per un centinaio di persone per guardarlo e ridere? L’unica spiegazione per la situazione è che qualcuno paga semplicemente le persone per tali falsi, cioè qualcuno sta specificamente cercando di sporcare un argomento per martellare qualsiasi messaggio sulla vera scoperta di scheletri giganti.

E ora, come possiamo vedere con l’esempio del St Paul Daily Globe, infatti, questi scheletri di giganti e città sotterranee e molto altro esistono davvero. È abbastanza difficile oggi con i giornali del 19 ° secolo: non tutto è stato tradotto in cifre, molto è stato cancellato, tuttavia, ci sono altre fonti di giornali. Ad esempio, all’inizio del secolo scorso, il signor Charles Fort viveva negli Stati Uniti, divenuto famoso per il suo libro 1001 Forgotten Miracles, The Book of the Damned .

Durante la sua vita, Charles raccolse circa 60.000 articoli di giornale del tipo di cui abbiamo discusso sopra – cioè messaggi sugli scheletri dei giganti, sugli avvistamenti UFO, sulla caduta di pietre dal cielo e così via. A volte nemmeno le pietre cadevano dal cielo, ma qualcosa, a giudicare dalla descrizione, come microcircuiti e cavi ottici. Ed è caduto nel 19 ° secolo! Il libro contiene pochissimo materiale, tutto il resto dopo la morte del ricercatore è stato trasferito alla Public Library di New York. Là è scomparso. Tuttavia, la verità periodicamente fluttua, fluttua e fluttuerà, quindi stiamo seguendo lo sviluppo degli eventi.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.