Viaggi e Vacanze

Visitare Madrid in 2 giorni: cose da fare a Madrid in 48 ore

L’itinerario è pianificato per un fine settimana, con arrivo il venerdì pomeriggio e partenza la domenica sera. Se volete fare questo stesso itinerario in un altro giorno della settimana, assicuratevi di controllare gli orari di apertura dei musei e delle attrazioni principali prima della vostra visita, perché possono variare.

Arrivo

Una volta lasciati i bagagli in hotel, dirigiti verso la Puerta del Sol. Questa piazza centrale è una delle più famose di Madrid e la più frequentata della capitale. Dopo aver osservato la statua dell'”Oso y el Madroño” e altri simboli rinomati come il KM 0, ti consigliamo di fare una passeggiata nelle vicine vie dello shopping come Calle Preciados ed esplorare la famosa Gran Vía.

La Gran Vía e le strade adiacenti alla Puerta del Sol sono piene di ristoranti, caffetterie e bar dove potrete consumare un pasto tradizionale spagnolo e poi scoprire la grande vita notturna di Madrid.

Se volete visitare il mercato El Rastro la domenica, vi consigliamo di fare più cose possibili il sabato per fare spazio al mercato delle pulci la domenica mattina.

Visitare a Madrid in 2 giorni

Primo giorno

La giornata inizia di buon’ora alla Puerta del Sol per scattare qualche foto ai principali simboli della città (se non li avete già visti al vostro arrivo), come il Kilometro zero e la statua dell’orso e del corbezzolo (Oso y el Madroño). Una volta vista la Puerta del Sol, prendi la via “Calle Arenal” fino ad arrivare al Teatro Real (Teatro Reale), colloquialmente conosciuto come “Ópera”.

Di fronte al Teatro dell’Opera si trova la Plaza de Oriente, una piazza notevole progettata durante il XIX secolo. Se si cammina attraverso la piazza si vedrà il più grande palazzo reale d’Europa, il Palazzo Reale di Madrid, che si può visitare facendo un tour guidato dell’edificio. Dopo aver lasciato la residenza reale, dirigiti verso la Cattedrale dell’Almudena, la cattedrale cattolica di Madrid, che si trova accanto al Palazzo.

Se prendi Calle Mayor, arriverai a Plaza de la Villa, una piazza nel centro storico di Madrid che ospitava il municipio della città. Continua a camminare per Calle Mayor fino ad arrivare a Plaza Mayor, un ottimo posto per le “tapas” o per mangiare un tipico “bocadillo de calamares” (un panino di calamari). Anche la vicina Calle Cava de San Miguel offre numerosi ristoranti.

Se non hai ancora visitato la Gran Vía, continua per Calle Mayor per tornare alla Puerta del Sol e cammina per Calle Preciados, una delle principali vie dello shopping madrileno, fino ad arrivare a Plaza de Callao. Da lì gira a sinistra per l’impressionante Gran Vía e cammina fino a Plaza de España.

Se hai già visto la Gran Vía, ti consigliamo di prendere un percorso alternativo per Plaza de España. Torna a piedi al Palazzo Reale e prendi le scale che portano ai Jardines de Sabatini (Giardini di Sabatini). Questi incantevoli giardini offrono una bella vista sul Palazzo. Volta le spalle al Palazzo e cammina attraverso il parco fino a raggiungere l’uscita. Continuate a camminare lontano dal Palazzo lungo la Calle de Bailén, fino ad arrivare a Plaza de España, una popolare destinazione turistica con un grande monumento di Miguel de Cervantes.

Dalla piazza, prendi Calle Ferraz nella stessa direzione fino a raggiungere il Parque del Oeste e il Tempio di Debod. Il tempio fu donato dallo stato egiziano e risale all’inizio del II secolo a.C. Si consiglia di rilassarsi nel parco dopo aver visitato il santuario, almeno fino al calar della notte. Il parco si trova su una collina che domina la Casa de Campo (il più grande parco di Madrid), il che lo rende uno dei posti migliori per guardare il tramonto.

Suggeriamo di tornare a Plaza de España per la cena. Ci sono molti buoni ristoranti e bar intorno alla piazza e lungo le strade adiacenti.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

uratevi di controllare gli orari di apertura dei musei e delle attrazioni principali prima della vostra visita, poiché questi possono variare.

Secondo giorno

La prima tappa della domenica mattina è la stazione della metropolitana Banco de España o Plaza de Cibeles (se stai in centro e non hai bisogno di prendere la metropolitana). Al centro della piazza c’è l’impressionante Fontana di Cibeles, un monumento simbolo della città e altri edifici famosi come la Banca di Spagna e il Palazzo di Cibele. Prendi il Paseo del Prado e alla tua sinistra vedrai la Bolsa de Madrid (Borsa di Madrid) e il Monumento a los Caídos por España (Monumento ai Caduti per la Spagna), in Plaza de la Lealtad.

Se continui a passeggiare lungo il Paseo del Prado ti imbatterai in due degli hotel più rinomati della città, il Ritz e il Palace. Gli edifici sono separati da una splendida piazza, Plaza de Cánovas del Castillo, dove si trova l’elegante fontana del Nettuno.

A pochi passi dalla piazza, sul lato sinistro della strada, si trova il Museo del Prado, il più importante museo d’arte nazionale spagnolo. La galleria ospita capolavori di Velázquez, El Greco, Bosch, Goya e Rubens.

Una volta visitato il museo, continua a percorrere il Paseo del Prado, passando davanti al Real Jardín Botánico de Madrid (Giardino Botanico Reale) fino ad arrivare ad Atocha, la stazione ferroviaria principale di Madrid. È qui che sono avvenuti gli attacchi terroristici dell’11 marzo.

Prendi la Calle Alfonso XII fino ad arrivare al Parco del Retiro. La domenica il parco è pieno di gente che passeggia, bambini, musicisti, maghi e altri artisti di strada, soprattutto se c’è il sole e fa caldo. Il parco offre anche cose interessanti da vedere come El Palacio de Cristal (Palazzo di Vetro).

Dopo aver esplorato il parco, dirigiti verso una delle sue entrate principali, la Plaza de la Independencia, dove si trova la Puerta de Alcalá. È uno dei simboli più emblematici di Madrid.

Dopo aver scattato qualche foto a questo impressionante arco di trionfo, prendi Calle de Alcalá verso Plaza de Cibeles. Da qui, puoi visitare Plaza de Castilla e le Quattro Torri, una delle zone più moderne di Madrid. Se preferisci continuare a scoprire i principali musei della città, ti consigliamo di andare al Museo Reina Sofía e al Museo Thyssen-Bornemisza. Se sei un appassionato di calcio e vuoi visitare lo stadio del Real Madrid, perché non prendere la metropolitana fino allo stadio Santiago Bernabeu?

Più di 2 giorni a Madrid?

Se sei a Madrid per più di due giorni, oltre a visitare il Mercato del Rastro, puoi anche andare al Parque de Atracciones (il più antico parco divertimenti di Madrid), all’Acquario Zoo di Madrid o vedere uno spettacolo di flamenco in uno dei più famosi “tablaos” di Madrid. La capitale della Spagna è una città che non dorme mai e offre infinite cose da fare e luoghi da visitare.

Un’altra opzione è quella di visitare alcune delle più belle città circostanti di Madrid, come Toledo, Ávila e Segovia, El Escorial e la Valle de los Caídos (Valle dei Caduti) o Aranjuez.