Viaggi e Vacanze

Visitare Roma in 2 giorni: il nostro itinerario

Itinerario per visitare Roma in 2 giorni

Anche se la città è idealmente vista in tre o quattro giorni, a volte i visitatori hanno solo un fine settimana per vedere Roma. Per sfruttare al massimo la tua visita e vedere le principali attrazioni di Roma e della Città del Vaticano, prova il nostro itinerario per visitare Roma in 2 giorni:

Visitare Piazze e fontane

Quando sarai arrivato in città, avrai trovato il tuo hotel e lasciato i tuoi bagagli, probabilmente non ci sarà abbastanza tempo per visitare tutti i monumenti. Cosa fare? Il miglior piano è quello di fare una passeggiata nel centro della città e conoscere le sue strade, piazze e fontane.

Se il tuo alloggio è in periferia, il modo migliore per arrivare a Piazza di Spagna è prendere la metropolitana (linea A). Se alloggiate nel centro della città, potrebbe essere un’idea migliore andare a piedi.

Una volta a Piazza di Spagna, prendi Via dei Condotti, una delle strade principali della città, fino ad arrivare a Via del Corso. Qui, girare a sinistra. Cammina lungo la strada e attraversa Piazza Colonna (dove si trova la Colonna di Marco Aurelio). Due strade più in basso, girare a sinistra e prendere la Via delle Muratte.

Cammina per pochi metri fino a quando non sei colpito da una vista mozzafiato: la Fontana di Trevi. Questo è un ottimo posto per fermarsi e godere della bellezza di un tale monumento. Se sei superstizioso, potresti lanciare una moneta nella fontana. La leggenda si è evoluta e ora assicura un ritorno a Roma. Mettiti con le spalle alla fontana e lancia la moneta sopra la tua spalla sinistra per assicurarti che si avveri.

Tornando indietro per Via delle Muratte, attraversate Via del Corso e continuate lungo Via di Pietra. Cinque minuti dopo, arriverai al Pantheon, il monumento meglio conservato dell’Impero Romano. Se vuoi goderti la vista, puoi ordinare un cappuccino in una delle tante terrazze della piazza.

Lasciate il Pantheon per via Salita de Crescenzi e seguite le indicazioni fino ad arrivare a Piazza Navona. Questa impressionante piazza ospita la Fontana dei Quattro Fiumi, la Fontana del Moro e la Fontana del Nettuno, oltre all’Obelisco di Domiziano.

Uscite dalla piazza dal lato sud (dalla Fontana del Moro) e arriverete a Corso Vittorio Emanuele II, una strada più ampia. Se ti dirigi verso questa strada, sul lato sinistro, incontrerai l’Area Sacra dell’Argentina, uno scavo dove potrai vedere i resti dell’architettura romana della Repubblica Romana. Quest’area è particolarmente bella quando è illuminata.

Continua nella stessa direzione fino a visualizzare l’Altare della Patria (Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II), un monumento costruito in onore del primo re d’Italia, Vittorio Emanuele III, dopo l’unificazione del paese. La terrazza panoramica dell’edificio offre una delle viste più belle di Roma sulla città.

Se hai tempo a disposizione, puoi camminare fino a Piazza del Campidoglio, una delle piazze più impressionanti della città progettata da Michelangelo.

Scegli un ristorante nelle vicinanze e se non sei troppo stanco puoi andare a bere qualcosa a Campo dei Fiori, una delle piazze più vivaci di Roma.

Visitare Roma in 2 giorni- Giorno 1: La Città del Vaticano

Se stai visitando Roma durante il fine settimana, dovresti dedicare il primo giorno, sabato, ad esplorare la Città del Vaticano, poiché la domenica i Musei Vaticani sono chiusi (a parte l’ultima domenica di ogni mese).

Per sfruttare al meglio il tuo tempo a Roma, dovresti arrivare alla Città del Vaticano non più tardi delle 9 del mattino.

Il modo migliore per arrivare alla Città Vaticano è prendere la metropolitana fino a Ottaviano. Uscendo dalla stazione, prendi la strada con lo stesso nome fino ad arrivare a Piazza San Pietro.

Dopo aver ammirato la splendida vista di Piazza San Pietro, mettiti in fila per entrare nella Basilica di San Pietro, uno dei templi più sacri della cristianità.

All’interno della Basilica vale sicuramente la pena di salire in cima alla cupola (446 piedi – 136 m di altezza) per avere una vista a volo d’uccello di Roma e della Città del Vaticano. La salita è un po’ faticosa (soprattutto se si scelgono le scale), ma è anche parte del suo fascino.

Una volta che sei stato spazzato via dalla vista, scendi e segui le indicazioni per i Musei Vaticani. Se sei fortunato, la fila non dovrebbe essere troppo lunga e potrai entrare più o meno immediatamente. Questi presentano alcune delle opere d’arte più rinomate del periodo rinascimentale e i visitatori possono facilmente passare ore ad esplorare le sue collezioni. Il biglietto d’ingresso include l’accesso alla Cappella Sistina, il capolavoro di Michelangelo, che dovrebbe essere visitato almeno una volta nella vita.

Al termine della visita al Vaticano, prendi Via della Conciliazione da Piazza San Pietro. Su questa strada si trova Castel Sant’Angelo e il ponte, Ponte Sant’Angelo, un ponte romano considerato uno dei più belli di Roma. Il castello è ora un museo, sicuramente da esplorare.

Attraversa il ponte e segui le indicazioni per Piazza Navona e il Pantheon, che puoi visitare.

Se ci sono ancora alcune ore di luce e vuoi rilassarti un po’, vai a Villa Borghese, uno dei parchi pubblici più romantici di Roma. Qui potrai stenderti sull’erba o passeggiare e scoprire il suo lago e i suoi numerosi edifici. Se viaggiate con bambini, ameranno questo spazio verde.

Di notte non c’è niente di meglio che vagare senza meta per le strade della città, ammirando l’atmosfera vivace di Roma e la sua straordinaria architettura. Se non avete avuto il tempo di visitare Campo dei Fiori il giorno precedente, perché non andarci oggi per un drink rilassante.

Visitare Roma in 2 giorni- Giorno 2: Roma Imperiale

Se vi piace la storia avrete lasciato il meglio per l’ultimo giorno, poiché oggi visiteremo il Foro Romano, il Palatino e il Colosseo.

Per arrivare al Colosseo, potete prendere la metropolitana e scendere alla stazione Colosseo.

L’entrata della metro si trova ai piedi dell’antico stadio romano, quindi appena usciti avrete davanti agli occhi la meraviglia dell’antica Roma e l’icona della città: il Colosseo. Se vedi che la coda è molto lunga, ti consigliamo di visitare prima il Foro Romano e il Palatino. Il biglietto d’ingresso è combinato, quindi potrai accedere al Colosseo senza dover fare la fila.

Dopo aver visitato questi tre siti archeologici, dirigiti verso il Campidoglio, il più importante dei sette colli dell’Antica Roma, sul lato nord del Foro. Qui si trovano i Musei Capitolini. Arrivando alla Piazza del Campidoglio, progettata e creata dall’architetto Michelangelo Buonarroti, non perdetevi la statua di Romolo e Remo, che si trova appena fuori dalla piazza e non è facile da trovare.

Prendete le scale della “Cordonata” che portano a Via del Teatro Marcello e rimanete sul lato sinistro della strada. In meno di 10 minuti si arriva a Santa María in Cosmedin, dove si trova la Bocca della Verità.

Una volta visitata la chiesa, attraversate il fiume Tevere e vi troverete a Trastevere, uno dei quartieri più affascinanti di Roma. L’atmosfera è molto autentica e i ristoranti sono buoni e hanno prezzi molto accessibili. Puoi finire prendendo un gelato a Santa Maria in piazza Trastevere.

Infine, se ti avanza ancora del tempo, ti consigliamo di andare alle rovine del Circo Massimo o alle Terme di Caracalla.