Curiosità

Scambiatore di calore a piastre, cos’è e come funziona

Cos’è uno scambiatore di calore a piastre?

Uno scambiatore di calore a piastre è un dispositivo utilizzato per scambiare calore tra due o più circuiti di acqua di raffreddamento. E’ un’attrezzatura standard nei sistemi marini, nelle centrali elettriche e nei processi chimici.

Lo scopo di ogni scambiatore di calore a piastre è di spostare l’energia da un circuito all’altro per mezzo delle piastre.

Consiste in una serie di piastre, che sono fatte di metallo che ha una buona conducibilità termica. Le piastre sono impilate insieme, con una guarnizione tra ogni strato. sono poi tenute in posizione da un telaio.

Funzionamento dello scambiatore di calore a piastre

Sapete come funziona uno scambiatore di calore a piastre? Fondamentalmente la base del funzionamento è che i fluidi caldi e freddi si scambiano il loro calore attraverso le piastre ondulate, ma come è possibile?

Funzionamento dello scambiatore di calore a piastre

La quantità totale di liquido che passa attraverso lo scambiatore è divisa equamente secondo il numero di piastre nello scambiatore. Ogni seconda piastra genera un canale di circolazione attraverso il quale scorre una di queste porzioni di liquido.

Grazie a questo meccanismo e alla corrugazione delle piastre, la velocità di circolazione aumenta notevolmente, creando un flusso turbolento che riduce il rischio di incrostazioni e ottimizza lo scambio di calore, in modo che il fluido raggiunga il 100% della sua temperatura alla fine del percorso di ogni piastra.

Tre aspetti importanti da prendere in considerazione per quanto riguarda lo scambiatore di calore a piastre sono:

  • Le piastre ultra sottili con un alto coefficiente di scambio termico sono più efficienti.
  • Gli scambiatori di calore di oggi richiedono pochissimo spazio per l’installazione, rispetto ai vecchi scambiatori di calore a fascio tubiero.
  • Inoltre, sono di facile manutenzione perché sono facili e veloci da smontare e pulire in caso di incrostazioni.

Piastre con guarnizione dello scambiatore di calore

Gli scambiatori di calore a piastre fanno uso di piastre ondulate disposte tra una piastra di pressione mobile e una piastra di pressione fissa, anche se il parametro di ondulazione dipenderà dal tipo di fluido, la pressione massima e se ci sono solidi disciolti in circolazione. Tuttavia, è il modello unico di ondulazione impresso su ogni piastra di scambio che è in grado di produrre un tasso di trasferimento di calore più elevato.

Un altro vantaggio dello scambiatore di calore a piastre è che, poiché quasi tutto il materiale è usato per scambiare calore, la sua capacità effettiva di trasferimento di calore è molto alta su una piccola superficie. Inoltre, essendo cinque volte più piccolo, ha la stessa capacità termica di uno scambiatore di calore a fascio tubiero.

Scambiatore di calore a piastre

Il design superiore della linea di scambiatori di calore a piastre assicura la massima soddisfazione del cliente a lungo termine:

  • Le guarnizioni di alta qualità permettono una tenuta stagna e una manutenzione facile e veloce.
  • Le doppie guarnizioni minimizzano la possibilità che i due fluidi si mescolino.
  • Rilevamento delle perdite che, in caso di rottura della guarnizione, devia la perdita verso l’esterno.
  • Bagno di zinco che garantisce una lunga vita all’attrezzatura.
  • Montaggio e smontaggio più facile grazie al fatto che tutte le parti sono filettate e possono essere regolate dalla piastra frontale fissa.
  • Facilmente espandibile in base alle esigenze.