Web e Social

La guida per comprare da siti esteri che non spediscono in Italia

Navigando su internet vi sarà capitato di imbattervi in e-commerce esteri (soprattutto americani) che spediscono solamente in USA. Per comprare da alcuni siti americani infatti è necessario avere un indirizzo valido negli Stati Uniti, per accedere ed acquistare.

Ma come ovviare a questo problema relativo alle spedizioni?

Vi siete innamorati di un oggetto fantastico online, e solo alla fine vi siete accorti che il negozio in questione non spedisce in Italia? Certo non dovrete recarvi in America per riuscire ad avere il vostro oggetto!

Come comprare su siti americani che non fanno spedizioni in Italia

La soluzione è abbastanza semplice, anche se un po’ onerosa: alcuni negozi americani online sono disposti ad assegnarti un indirizzo “temporaneo” corrispondente al loro deposito o magazzino. Quando avrai finito di acquistare la ditta che gestisce il magazzino, radunerà i tuoi oggetti e si preoccuperà di spedire in Italia all’indirizzo da te fornito.

Per quanto riguarda le tempistiche ovviamente saranno un po’ più lunghe del solito, ma se l’oggetto dei vostri desideri sta per arrivare, sarete disposti ad aspettare!

Siti di depositi Usa che spediscono in Italia

Ecco alcuni siti dei magazzini americani che effettuano servizio di spedizione in Italia per i vostri acquisti online:

  • MyUS.com
  • Viabox
  • Usa2me
  • BongoUS
  • Borderlinx
  • Shipito
  • USglobalmail

Come selezionare il magazzino che spedisce in Italia

Valutate bene i costi di spedizione di ogni sito (sono tutti diversi) e decidetene l’utilizzo anche in base alla sicurezza. Oltre alle tariffe vere e proprie per i costi di stoccaggio e spedizione, dovete tenere presente che ci potrebbe essere un aggravio dovuto alle tasse doganali per l’importazione in Italia.

Ricordate che sotto il profilo della sicurezza sarà meglio andare a colpo sicuro anche se il costo sarà più alto. State consegnando dei prodotti già pagati a degli sconosciuti che dietro compenso si offrono di fare da fermo posta e poi da spedizioniere per l’Italia.

La sicurezza per chi decide di comprare in America

Dovete tenere presente che, salvo assicurazioni in tal senso, non ci sono garanzie che l’azienda in questione spedisca i tuoi pacchi. Anche se i feedback su internet sono buoni e positivi, il rischio c’è sempre.

Vi segnaliamo altresì la Package Forwarding Company Comparisons: questo sito vi fornirà il paragone di tariffe e prezzi tra alcuni competitors del settore. Essi valutano sia i costi iniziali come la registrazione e la successiva assegnazione dell’indirizzo temporaneo; senza tralasciare eventuali costi associativi, di stoccaggio nel loro deposito – magazzino e di re-impacchettamento dei colli per la spedizione finale verso l’Italia. Senza dimenticare il costo per la spedizione effettiva del pacco dagli Usa all’Italia.

Alcuni di questi spedizionieri specializzati, lavorano moltissimo grazie a negozi come monoprix, shopee, midway, bol.com e Walmart. Essi per garantire la loro completa affidabilità, sono disponibili persino ad inviarvi le foto dei vostri pacchetti arrivati al vostro indirizzo temporaneo all’estero.

Acquistare da siti esteri che non sono in America ed avere la spedizione in Italia

Non sono naturalmente solo gli americani ad avere in alcuni casi problemi a spedire in Italia:

In UK possiamo infatti trovare un servizio analogo da UKPostBox e invece in Germania ci possiamo rivolgere a MyGermanyLogistics.

Ovviamente se vi dovete spostare ancora, e non avete idea su come poter trovare uno spedizioniere all’estero che vi fornisca appoggio di questo tipo, vi basterà andare su Google e cercare le parole chiave: “mail forwarding” seguite dal nome del paese dove volete acquistare.

In pochi istanti vi si aprirà un elenco di aziende che lavorano nel campo delle spedizioni internazionali, per farvi arrivare gli oggetti più disparati da tutti i paesi del mondo.